Cittadella Calcio e Sirmax,

un concentrato di energia in continuo in movimento.


Cittadella Calcio e Sirmax,

un concentrato di energia in continuo in movimento.


“Si ricomincia più forti di prima, nessun ostacolo ci fermerà” avevano scritto in uno striscione i tifosi del Citta alla vigilia della ripresa del campionato. E lo spirito dei giocatori è stato proprio questo: nessuna paura, nessun timore. Anzi, una voglia di ricominciare e tornare a confrontarsi a viso aperto con i migliori. Un nuovo vigore, fortificato dalla sofferenza dei mesi appena passati; una nuova concentrazione, consapevole del fatto che ogni sfida va affrontata come fosse l’unica. È lo spirito del Cittadella Calcio, è lo spirito di Sirmax. È lo spirito con cui Sirmax ha scelto il Cittadella, da main sponsor, come la squadra capace di rendere visibili su un campo di calcio i propri valori.

 

Ti raccontiamo una storia di cuore, che si basa sull’impegno e sul coraggio. Ti raccontiamo la storia di Sirmax. Ti raccontiamo la storia di una squadra vincente.

 

 

Tre partite, tre vittorie! Dopo il Livorno, il Cittadella Calcio si porta a casa punti preziosi anche con il Frosinone e con il Perugia. E ora pronti a lottare per la promozione diretta, un passo alla volta.

 

Una ri-partenza a razzo per il Cittadella Calcio: tre partite e tre vittorie! Due rigori andati a segno grazie al piede di Diaw e le parate di Paleari, che non deludono, portano la squadra di Venturato ai vertici della classifica, con lo stesso punteggio del Crotone (al secondo posto), e alla lotta per la promozione diretta in seria A. Con la vittoria venerdì sera sul Frosinone e ieri sera sul Perugia, il “Citta” ha bruciato ogni incertezza cresciuta durante i mesi di stop e si è riconfermata come una squadra con i piedi per terra, che, un passo alla volta, senza voli pindarici, costruendo ogni partita, ha saputo mantenere la concentrazione e rimanere unita, dimostrando una maturità che sarà fondamentale nei tanti scontri diretti da affrontare. Forza ragazzi!

 

Una ripartenza a ritmo deciso e sostenuto, con più grinta, motivazione ed energia di prima. La capacità produttiva dei polimeri circolari di Sirmax arriva a 40 mila tonnellate.

 

Due colpi in pochi giorni! Anche Sirmax, come la squadra di calcio che sponsorizza, resta concentrata sull’obiettivo e mette a frutto gli sforzi fatti nei mesi passati. La capacità produttiva di polimeri circolari a marchio Sirmax è arrivata alle 40 mila tonnellate, fra PEHD e PP derivante da plastica riciclata da post-consumo, con gradi sia da estrusione, che da soffiaggio e da stampaggio ad iniezione, certificati plastica seconda vita, sia neri che colorati. E nuove applicazioni sono ora possibili, come, ad esempio, vasi da giardino o contenitori per pittura. Una parte di questa produzione viene posta in vendita sul mercato, mentre una parte è programmata per utilizzo interno al Gruppo Sirmax, per produrre compound circolare caricato o rinforzato, la cui matrice polimerica è totalmente o parzialmente costituita da materiale riciclato. Sirmax è, così, in grado di rispondere alla crescente domanda dei suoi clienti in fase di progettazione di una nuova generazione di componenti plastici eco-sostenibili ad elevate prestazioni. 

La ripartenza decisa di Sirmax si fa sentire anche nella produzione del nuovo materiale biodegradabile e biocompostabile di Microtec, come il biopolimero da film Biocomp BF 8515 (T) – di cui abbiamo parlato nella scorsa newsletter –, composto innovativo completamente biodegradabile. Inoltre, da fine luglio sarà disponibile il nuovo grado per sacchetti orto-frutta biodegradabile e bio-compostabile con un contenuto di materia prima proveniente da fonte rinnovabile superiore al 60%, come prescritto dalla normativa, a partire da gennaio 2021.

E’ inoltre già disponibile una nuova gamma di prodotti per lo stampaggio ad iniezione e termoformatura, biodegradabile, bio-compostabile e con elevato contenuto di materia prima proveniente da fonte rinnovabile, la cui certificazione industrial Compost è prevista essere disponibile entro fine ottobre 2020. Questi nuovi prodotti saranno disponibili per essere lavorati sia tramite stampaggio ad iniezione che tramite estrusione e termoformatura nei mercati dell’imballaggio alimentare, articoli monouso (ad esempio, cannucce, posateria, catering, ma anche accessoristica moda, abbigliamento e pulizia domestica ed industriale).       

Polimeri circolari e Biopolimeri, una ri-partenza a razzo anche per Sirmax!

 

Economia circolare, il passo avanti dell’Italia: entro luglio norma dello Stato

 

Durante il “Green Deal per l’Italia”, maratona in streaming organizzata qualche giorno fa dalla Fondazione per lo Sviluppo sostenibile, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha dichiarato che “entro luglio sarà approvato il decreto legislativo sul pacchetto economia circolare, che diventerà norma dello Stato”. Il ministro ha anche sottolineato che “il taglio al 40% entro il 2030 del ‘cosiddetto’ fossile non è più in linea con l’accordo di Parigi” e, “ragionevolmente, si potrà arrivare ad un taglio del 55%”, riferendosi agli obiettivi climatici per la riduzione delle emissioni di gas serra al 2030 rispetto al 1990. Il governo italiano, quindi, conferma di voler andare avanti con celerità sul recepimento del pacchetto di direttive Ue in merito all’economia circolare, ed è una buona notizia. Tra i principali obiettivi previsti dalle direttive Ue approvate nel 2018 rientra l’obiettivo di portare il riciclo dei rifiuti urbani ad almeno il 55% entro il 2025, al 60% entro il 2030 e al 65% entro il 2035. In parallelo, è prevista la diminuzione dell’uso delle discariche, che entro il 2035 dovrà essere inferiore al 10%. Il rimanente 25%, dunque, dovrà essere coperto tramite recupero degli scarti.

www.greendealitalia.it