ll Ceo Massimo Pavin: «Il 2021 è stato un anno oltre ogni aspettativa. Restano i
timori per il futuro: lo scenario geopolitico, i costi dell’energia e delle materie
prime rischiano di ridurre la domanda»

I prodotti green spingono il business di Sirmax e portano il fatturato consolidato 2021 del gruppo ben oltre le aspettative. L'azienda di Cittadella, produttore di compound di polipropilene, tecnopolimeri, compound da post-consumo e bio-compound per i più vari settori di applicazione, ha chiuso il 2021 a 480 milioni di euro di ricavi dai 315 del 2020 e dai 300 del 2019. A crescere significativamente sono stati i volumi di vendita, in aumento di quasi il 20%.

 
Fa da traino ai dati più che positivi la forte spinta del compound riciclato, dei bio-polimeri e degli elastomeri termoplastici, riciclabili al 100%, che complessivamente vanno a velocità  doppia rispetto al dato medio di crescita del gruppo, registrando un +40% nei volumi di vendita. Così come crescono del 40% anche i tecnopolimeri, cioè i granuli ad alto contenuto tecnologico, destinati ad applicazioni high-tech soprattutto per il mondo automotive ed elettrico.

 

Leggi l'intero Comunicato Stampa cliccando qui