Svolta nell’economia circolare, nuovi prodotti e rebranding.
Queste le novità di sirmax al “k” di düsseldorf 2019

Sirmax Group al K 2019 Düsseldorf

SIRMAX GROUP AL “K” 2019

 

SVOLTA NELL’ECONOMIA CIRCOLARE, NUOVI PRODOTTI E REBRANDING.

QUESTE LE NOVITÀ DI SIRMAX AL “K” DI DüSSELDORF 2019

 

Polimeri circolari, bio-compound ed elastomeri entrano nel portafoglio prodotti del gruppo, sempre più attivo nelle strategie di internazionalizzazione

 

 

Düsseldorf, 16 Ottobre 2019

Nell’edizione del K 2019, Sirmax Group presenta la sua svolta decisa nel campo dell’economia circolare. Sono due le scelte che il gruppo italiano ha intrapreso in questo percorso: da un lato, la produzione di polimeri derivanti da materiale post-consumo e dall’altra la produzione di Bio- compound derivante da biomasse di origine vegetale. Inoltre, l’approccio multi-product dell’azienda ha portato alla nascita di una nuova gamma prodotti: gli elastomeri termoplastici a nome Xelter®.

 

Il riciclo come risorsa

 

Per quanto riguarda la produzione di polimeri da riciclo, Sirmax Group applica un processo di tracciabilità dell’input, che diminuisce la variabilità intrinseca apportata dal materiale post- consumo: valore aggiunto che permette di ottenere un prodotto che nelle sue caratteristiche tecniche si porta sempre più vicino alla materia prima vergine.

Questo processo è possibile grazie alla recente acquisizione da parte di Sirmax di SER Srl, azienda italiana specializzata nella produzione di Polietilene con marchio Sertene® (PE-HD, PE- LD) e Polipropilene con marchio Serplene® derivante da materiali post-consumo.

Il gruppo ha effettuato investimenti importanti sia per l’ampliamento dell’attuale sede (in provincia di Parma) sia per la costruzione di un nuovo fabbricato gemello in USA che prenderà il nome di Ser North America, adiacente all’attuale plant di Anderson (Indiana). Lo stabilimento statunitense entrerà in funzione nel Q2 2020 e vedrà l’assunzione di 40 nuovi addetti a pieno regime. Lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia permette a Sirmax di superare i limiti di prodotto, massimizzando l’efficienza nel riciclo e assicurando una qualità costante dell’output.

 

In tal senso, l’R&D del gruppo è in particolare impegnato nella collaborazione con due università italiane (Università di Padova e di Torino) per fornire il materiale adeguato negli sviluppi applicativi realizzando soluzioni ad hoc per i clienti. Già in passato, il gruppo ha partecipato a progetti di ricerca internazionali come quello denominato “TraCE” (Tracciabilità- Consuntivazione-Efficienza) del Fraunhofer Institute for material flow and logistics IML di Dortmund (Germania).

 

 

Dalla natura al bio-compound: la plastica green

 

Sul fronte del bio-compound derivante da biomasse di origine vegetale, Sirmax Group presenta BioComp®: un’innovativa famiglia di bioplastiche che utilizza componenti di origine naturale e polimeri biocompostabili ottenuti sia da materie prime di origine rinnovabile che fossile.

L’utilizzo di plastificanti di provenienza vegetale e l’aggiunta di cariche organiche e inorganiche (come fibre vegetali, cellulosa, lignina e talco) mantengono inalterate le qualità di biodegradabilità e compostabilità. Infiniti sono gli utilizzi delle bioplastiche BioComp®: dall’agricoltura all’industria, dal packaging a lunga durata a quello usa e getta, dai giocattoli all’oggettistica di vario genere e tipologia.

Il BioComp® si presenta in forma di granulo e può essere lavorato secondo le più comuni tecnologie di trasformazione così da ottenere prodotti totalmente biodegradabili e compostabili e con caratteristiche fisico-meccaniche paragonabili a quelle delle plastiche tradizionali. La possibilità di ottenere formulazioni e/o gradi differenti dei vari componenti lo rende estremamente versatile verso le più disparate esigenze del cliente.

BioComp® entra a far parte della gamma prodotti di Sirmax Group dopo l’acquisizione della maggioranza delle quote di Microtec Srl, società italiana che detiene la paternità del compound con certificazione “OK Compost Industrial”.

Gli investimenti per il raddoppio della capacità produttiva del sito Microtec, che passerà dalle attuali 8.000 alle future 16.000 tonnellate annue, saranno dedicati alla produzione di materiali sostenibili in particolare basati su amidi, co-poliesteri (PBAT), acido poli-lattico (PLA) e poli- butilene succinato (PBS). Le nuove linee di estrusione sono state studiate in collaborazione diretta con Coperion per adattarsi all’esigenza di questi nuovi materiali.

 

 

Elastici e flessibili: nuova gamma di elastomeri termoplastici

 

L’attenzione di Sirmax non va solo nella direzione dei materiali green, ma anche in quella

dell’ampliamento della gamma prodotti. Xelter®, la nuova linea di elastomeri termoplastici

(TPV, TPE, SEBS, SBS) consente al gruppo di completare il portafoglio con i compound

“morbidi”.

Per questa famiglia di prodotti è stato costruito un impianto dedicato, il tredicesimo del gruppo, a Kutno, in Polonia, dove già da tredici anni Sirmax è presente con un altro stabilimento.

L’ingresso di Sirmax nel mercato degli elastomeri termoplastici nasce dalla consapevolezza

che cambiamenti rapidi richiedono un approccio flessibile. Con una capacità installata di circa

10.000 tonnellate annue, garantita da una linea pilota e due linee industriali tecnologicamente allo stato dell’arte, il gruppo punta a posizionare i TPE Xelter®, con una gamma completa per coprire le più diverse esigenze, ai vertici del mercato per qualità e costanza.

 

 

Sirmax circular evolution

 

I pilastri dell’evoluzione di Sirmax Group nell’economia circolare si fondano su 5 principi:

  • Lyfe Cycle Project: Lo studio del ciclo-vita del prodotto venduto, attraverso la collaborazione con i clienti nei loro progetti;
  • Modularity and Versatility: La modularità e la versatilità della fornitura dei prodotti per adattarsi alle diverse esigenze del mercato;
  • Renewable Energy: L’utilizzo di fonti rinnovabili all’interno del processo produttivo  e il minor consumo dato dalla produzione dei materiali circolari rispetto a quelli vergini;
  • Ecosystem-based Approach: Un approccio responsabile che tenga conto di tutti i fattori impiegati all’interno del processo produttivo, dalle persone all’ambiente.
  • Materials Recovery: La tracciabilità e il controllo delle risorse in ingresso per assicurare la massima qualità dell’output.

 

 

Innovare per crescere: il rebranding

 

Tutto questo rientra nella strategia di crescita di Sirmax Group, che vede da un lato l’internazionalizzazione attraverso la crescita per linee interne – con la costruzione di nuovi plant in tutto il mondo – e linee esterne – con acquisizioni e JV - per garantire la medesima alta qualità in tutti gli stabilimenti; dall’altro, la diversificazione di prodotto con la volontà e l’obiettivo di offrire al mercato una vasta gamma di compound per soddisfare le diverse esigenze applicative – dall’automotive, all’elettrodomestico, dal power tools e casalingo, elettrico, elettronico, costruzioni, arredamento.

In questo processo di sviluppo si inserisce il rinnovamento estetico: una nuova veste grafica del logo Sirmax, una nuova tag line evocativa – Sustainable Ideas - e una riorganizzazione omogenea dei marchi prodotto.

Il nuovo Brand Corporate riprende linee essenziali e snelle. La tag line rispecchia la filosofia interna di Sirmax, fondata da sempre sui valori della sostenibilità etica e di prodotto. Veicolare e sviluppare idee sostenibili sono obiettivi alla base anche del futuro di Sirmax, in particolar modo alla luce degli investimenti nell’economia circolare.

Le idee sostenibili si traducono nell’investire nelle persone e nel loro processo di crescita professionale, nell’incoraggiare le best practices aziendali e nel promuovere iniziative nel rispetto dell’ambiente.

La riorganizzazione dei marchi prodotto si esplica con l’identificazione di uno specifico colore per ciascuna famiglia prodotti, accompagnata da un pittogramma che riprende l’iniziale della famiglia stessa.

 

Il Gruppo

Sirmax Group, con headquarter a Cittadella (PD), è il primo produttore europeo non integrato, tra i primi al mondo di compound di polipropilene per tutti i settori di impiego – automotive, elettrodomestico, power tools e casalingo, elettrico, elettronico, costruzioni, arredamento – e nella distribuzione di materie plastiche. Attiva dagli anni ’60, vanta oggi sei stabilimenti produttivi in Italia – Cittadella (PD), Tombolo (PD), Isola Vicentina (VI), San Vito Al Tagliamento (PN), Salsomaggiore Terme (PR), Mellaredo di Pianiga (VE) –, due in Polonia (2006-2019), uno in Brasile (2012), due in USA (2015- 2019), due in India (2017), un ufficio commerciale a Milano, filiali estere in Francia, Spagna e Germania. Sirmax ha conquistato importanti quote di mercato in Europa, Americhe e Asia, diventando così un riferimento globale per il mercato internazionale. Tra i clienti figurano marchi leader del settore quali Whirlpool, Bosch-Siemens, Electrolux, Karcher, Philips, Honeywell, ABB, Technogym, FCA, Volkswagen Group, Daimler, PSA (Gruppo Peugeot Citroen).

Nel piano di sviluppo triennale 2019-2021 Sirmax Group prevede investimenti per 80 milioni di euro e punta al raddoppio del fatturato in cinque anni. Nel 2018 il gruppo Sirmax ha consolidato un volume di affari di 300 milioni di euro (+15% rispetto al 2017), impiegando 620 addetti nel mondo. L’esercizio 2019 proietta il gruppo verso un volume d’affari attorno ai 400 milioni di euro e a 700 dipendenti.

Sul fronte dell’internazionalizzazione, oltre alla realizzazione del secondo stabilimento statunitense, Ser North America, nuovi investimenti interessano anche gli stabilimenti indiani di Valsad (Mumbai) e Palwal (Delhi) con il raddoppio della capacità produttiva (da 20 mila a 40 mila tonnellate).

In Italia, Lo stabilimento di SER (Salsomaggiore Terme) passerà dagli attuali 3.000 ai 14.000 metri quadri. La capacità produttiva passerà da 18.000 a 40.000 tonnellate circa in tre anni, lavorando non solo polipropilene ma anche polietilene ad alta e bassa densità e polistirolo.

 

Press Office Sirmax Group

Leonardo Forner

Tel. +39 049 944 1120

Mob. +39 342 509 4508

lforner@sirmax.com

www.sirmax.com